La Casaforte Bovet di La Salle

La Casaforte Bovet di La Salle

La Casaforte Bovet di La Salle

L’ultima casaforte del comune di La Salle è la casaforte Bovet, delle altre due abbiamo parlato qui e qui. Essa si trova in frazione Le Pont, sulla vecchia carrozzabile che dalla statale n. 26 conduceva al capoluogo di La Salle. La casaforte Bovet è stata dichiarata monumento nazionale nel 1939. La casaforte è stata interessata da un recente restauro, oggi è privata e adibita a civile abitazione e quindi non è visitabile.

          Si tratta di un fabbricato assai vasto, di pianta quadrilatera, con due leggere sporgenze laterali, destinate in origine a compiti difensivi. Mostra ancora finestre quattrocentesche, in parte tamponate. Sul lato nord era posta la porta d’ingresso, con l’architrave decorato da un motivo ad arco carenato, sormontata da corpo di fabbrica aggettante (è ancora visibile una feritoia accanto alla finestra in pietra lavorata). L’edificio si sviluppa su quattro piani e all’interno è presente un’imponente scala elicoidale in pietra e legno che sale per tre piani. All’esterno, nel cortile interno non visitabile, si trova un albero monumentale, un Sambucus nigra di circa 250 anni. La dimora fu lesionata dai Francesi nel corso dell’invasione del giugno 1691.

          Di proprietà dei nobili Bovet, vissuti dal secolo XIII all’inizio del secolo XVI, la casaforte, con gli altri beni della famiglia, passò per alleanza matrimoniale nelle mani della famiglia Passorio. Quella dei Bovet era una nobile famiglia locale, testimoniata dal XIII secolo ed estintasi all’inizio del Cinquecento. La costruzione della loro dimora fortificata potrebbe essere stata portata a termine nella seconda metà del Trecento, con alcune caratteristiche architettoniche piuttosto interessanti e indubbiamente insolite.